Sappiamo tutti quanto l’afa estiva a volte può essere fastidiosa e insopportabile; logicamente esistono delle eccezioni, ma a meno che non siate delle vere e proprie lucertole, allora capirete di cosa sto parlando: ventilatori, condizionatori, ventagli e chi più ne ha più ne metta, quando non sappiamo resistere al calore rovente, le inventiamo proprio tutte per trovare un po’ di sollievo.  Ma, ahimé, non siamo gli unici a soffrire questo “calvario”: anche i nostri amici a 4 zampe soffrono il calore estivo e vi sarete chiesti come possiamo dargli sollievo?

Ecco a voi 10 modi per rinfrescare il cane d’estate.

Cosa fare per rinfrescare il cane?

Asciugamani e traversine umide

Nelle ore più calde della giornata, potete far stendere il cane sopra a delle traverse o asciugamani umidi in modo da dargli un po’ di sollievo.

Cubetti di ghiaccio

Quando riempite la ciotola dell’acqua al cane, aggiungete un paio di cubetti di ghiaccio per mantenere la temperatura sempre fresca; il cane la gradirà di più.

Ghiaccioli Dog Friendly

Sapevi che anche i nostri amici a 4 zampe possono mangiare il gelato? Certamente non lo stesso che mangiamo noi, ma con pochissimi ingredienti, potrete preparare gustosi ghiaccioli da proporre al cane nelle giornate più calde! 

Piscina per cani

Se avete in casa le piscine gonfiabili che usavate da bambini, possono rivelarsi utili anche per far fare un tuffo al cane, se è un tipo che ama l’acqua.

Passeggiate serali

Preferite le ore meno calde per portare a passeggio il cane, soprattutto se transitate sulle strade asfaltate. Anche se sarebbe meglio non far passeggiare il cane sulla strada, dovete sapere che nelle ore calde, l’asfalto diventa rovente  e rischiate che il cane si ustioni i polpastrelli Basta davvero pochissimo per bruciarsi: potete testare voi stessi poggiando sull’asfalto la vostra mano per qualche secondo; se non resistete, vuol dire che l’asfalto è troppo caldo anche per il cane.

 

rinfrescare-il-cane
Fonte: nonsoloanimali.com

Valutate il cibo umido

Se il cane ha sempre mangiato i croccantini, potete valutare l’ipotesi di integrare temporaneamente e solo per la stagione estiva, il cibo umido (togliendo alcune porzioni di croccantini). Oltre ad essere più appetibile, questo mangime è ricco d’acqua e idraterà maggiormente l’organismo. 

Sempre acqua a disposizione

È quasi ovvio dirlo, ma è molto importante che il cane abbia SEMPRE acqua fresca a disposizione. Cambiatela anche più volte al giorno se necessario, in quanto con l’ambiente caldo è più facile che perda la sua freschezza.

Salviettine umidificate

Se il cane ha il pelo medio-lungo, può essere una buona idea inumidirlo con le salviettine. Questo darà un po’ di sollievo al vostro amico e in più lo manterrà profumato!

Zone d’ombra

Se il cane vive fuori, è fondamentale che abbia accesso a delle zone d’ombra per evitare i famosi quanto spiacevoli colpi di calore. In questo caso è anche fondamentale che ci siano più ciotole d’acqua e tutte all’ombra. 

Bagni al mare, lago, ecc

Eccoci alla modalità più ovvia (per alcuni) per rinfrescare il cane. Se ne avete la possibilità e il vostro amico è un nuotatore provetto,  portatelo al lago o alle tante spiagge per cani. Non vedrà l’ora di tuffarsi e rinfrescarsi. Ps. Se lo portate al mare, fate attenzione che non beva l’acqua salata!

Cosa NON fare?

Con questo piccolo elenco, mi piacerebbe precisare e sfatare alcuni miti della convinzione comune che, oltre a non portare benefici, alcuni possono essere dannosi per il cane.

Tosatura

Sebbene ci venga spontaneo pensare il contrario, tosare il cane d’estate è una mossa totalmente inutile. I cani non sudano come noi e sono perfettamente in grado di regolare in autonomia la loro temperatura corporea. Quindi tosandoli non si sentiranno meglio anzi, si rischia soltanto di sbilanciare il loro naturale equilibrio termico. 

Fare il bagno più spesso

Anche qui c’è il comune pensiero per il quale si crede che per rinfrescare il cane ci sia bisogno di, non tanto lavarlo, quanto bagnarlo più spesso. Ora, va bene lavare il cane ogni tanto (una volta al mese può essere sufficiente) ma se il nostro intento è bagnarlo completamente per poi lasciarlo libero di correre perchè si asciughi con il sole, avete trovato un modo fantastico per farlo ammalare. Come? Con le cosiddette freddate. Anche loro ne soffrono e passare da una temperatura di 30° ad una di 20° in 5 secondi non fa proprio bene all’organismo. 

E voi? Che metodo utilizzate per rinfrescare il vostro peloso? Fatemelo sapere nei commenti. Buone vacanze a voi e ai vostri 4 zampe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *