Oggi mi preme affrontare questo argomento particolare legato alla agli occhi dei nostri amati felini, ovvero la terza palpebra, una membrana nascosta all’interno dei loro occhi che normalmente non si nota, tranne in alcuni casi, come ad esempio quando il gatto sta dormendo o se affetto da patologie. Solo il veterinario può accertarne la presenza, ma voi proprietari potrete intervenire con anticipo se notate questo evidente prolasso della membrana, primo sintomo di una malattia in stato latente. 

Ma capiamo  bene di cosa si tratta.

A cosa serve la terza palpebra?

La terza palpebra, come detto poc’anzi,  non è una malattia bensì una membrana naturalmente presente nell’occhio dei gatti che funziona da ulteriore protezione, considerato che animali come il cane e lo stesso gatto non hanno le ciglia sviluppate come noi. 

terza-palpebra

Per cui è normale che ogni tanto faccia capolino quando il gatto sta per addormentarsi o lascia a volte gli occhi socchiusi per controllare l’ambiente circostante. Per il resto, una volta che il micio è sveglio, la membrana dovrebbe rientrare; le cause per cui questo potrebbe non accadere è dato dalla presenza di parassiti intestinali, corpi estranei, congiuntivite. Queste sono alcune delle migliori ipotesi che si risolvono più facilmente. 

Quando è necessario preoccuparsi?

Se la palpebra è presente in maniera costante all’interno dell’occhio, tanto da creare anche delle difficoltà visive, è necessario recarsi al più presto da un veterinario per avere una diagnosi tempestiva. 

Grazie a delle analisi del sangue complete, oltre ad esami delle urine e delle feci, non sarà difficile capire che cos’ha il vostro amico. Generalmente, la fuoriuscita della terza palpebra rappresenta  un campanello d’allarme per altre patologie che portano alla disidratazione come ad esempio l’insufficienza renale o patologie di natura intestinale

In ogni caso, sarà solo il veterinario a capire che tipo di cure effettuare e se è davvero il caso di preoccuparsi. 

Fatemi sapere nei commenti se avete avuto esperienze simili e come le avete affrontate! Sono curiosa di sapere!!! 

A presto amici! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *