Salve a tutti, amici! 

Se siete capitati in questo articolo immagino che abbiate adottato un cane e la vostra domanda è stata: “Che vaccini dovrà fare?”. Ebbene, qui troverete le risposte! Che sia un cucciolo appena arrivato in famiglia o un cane adulto uscito dal canile, l’importanza della vaccinazione è la medesima per tutti e per tutte le possibili malattie infettive. È quindi importante essere a conoscenza contro cosa stiamo vaccinando il nostro 4 zampe ed è per questo che ho stilato per voi un elenco delle vaccinazioni obbligatorie, ma anche quelle consigliate. Andiamo a vedere quali sono!

Quali sono i vaccini necessari per il cane?

Ebbene, se avete acquistato il cucciolo da un allevamento si presume che abbia superato le 12 settimane di età e di solito è l’allevatore stesso che provvede a fare la prima vaccinazione e sverminazione dopo una visita dal veterinario

Comunque, se il vostro cucciolo è privo di vaccinazioni è opportuno recarsi dal medico veterinario il prima possibile, anche il giorno stesso dell’adozione se potete, che lo visiterà e provvederà a fare le prime valutazioni e a decidere il piano vaccinale del cane che necessariamente dovrà essere protetto contro il Cimurro, il Parvovirus e l’Epatite Infettiva. 

Perché vaccinare i cani?

Negli ultimi tempi la questione del vaccino è sempre stata al centro di critiche, sia per quanto riguarda il suo costo che l’utilità della sua somministrazione.

Perché vaccinare il cane si rivela un’azione fondamentale

Lo studio di determinate malattie infettive e delle sue vaccinazioni ha potuto debellare e tenere sotto controllo molte delle suddette patologie, riducendo drasticamente la percentuale dei cani infetti e la loro morte dopo il contagio. Vaccinare il cane aiuta a impedire la diffusione di epidemie e, oltre alla sua vita, contribuisci a salvaguardare quella di altri animali.

vaccinazione-cane

Quali sono i vaccini obbligatori per i cani?

Generalmente i vaccini si distinguono in due categorie: i vaccini Core e i vaccini Non-Core.

I vaccini Core sono quelli fondamentali ai quali ogni cane dovrebbe essere sottoposto che proteggono i cani e i suoi proprietari da agenti patogeni fatali e in alcuni casi determinano l’ingresso del cane in un determinato paese (e quindi devono essere certificati nel passaporto canino).

I vaccini Non-Core non vengono considerati fondamentali ma sono altrettanto importanti per il cane e vengono analizzati in base al soggetto, alla sua età e al territorio in cui vive. E’ il veterinario a consigliarli in base alla situazione.

Detto ciò, le vaccinazioni che non possono mancare sul libretto sanitario del cane sono le seguenti:

  • Cimurro: il CDV (Canine Distemper Virus) è una malattia molto contagiosa di origine virale che generalmente colpisce l’apparato gastrointestinale e respiratorio, portando tosse, secrezioni nasali e oculari fino a problemi al sistema nervoso con epilessie gravi;
  • Epatite Infettiva: Il CAV (Canine AdenoVirus) causa l’epatite infettiva principalmente tramite il sistema oro-fecale (contatto con cibo, acqua, urine o feci di cani infetti) e provoca nefriti, infiammazioni oculari e febbre; quando questo arriva al fegato si hanno vomito, diarrea e spossatezza. La gravità aumenta se il soggetto è un cane giovane o con difese immunitarie fragili.
  • Parvovirosi: Il CPV-2 (Canine ParvoVirus tipo 2) è l’agente responsabile della Parvovirosi, una malattia virale e molto contagiosa, oltre che resistente. I cani colpiti (generalmente molto giovani) possono morirne a causa della forte disidratazione accompagnata da febbre, vomito e diarrea emorragica.

Quali sono i vaccini opzionali per i cani?

Dopo aver illustrato le vaccinazioni obbligatorie per il cane, andiamo a vedere quali sono, invece, quelle opzionali ma comunque importanti che vengono valutate in base alla zona di residenza del cane e dell’effettiva necessità degli stessi. 

  • Tosse dei canili (tracheobronchite infettiva): Conosciuta anche come parainfluenza, questa malattia è (come suggerisce il nome) diffusa nei canili e porta a disturbi respiratori come tosse secca e acuta fino alla polmonite e, nei casi più gravi, alla morte. 
  • Leptospirosi: questa malattia viene trasmessa dalla Leptospira, un batterio presente nella terra o acque contaminate che, nei cani giovani e con fragili difese immunitarie, può causare gravi danni agli organi vitali; questa malattia è trasmissibile anche all’uomo e, considerando che questa malattia infettiva si sta rapidamente diffondendo negli ultimi anni a causa soprattutto della presenza dei topi che sono portatori sani, è consigliato vivamente vaccinare il proprio cane.
  • Rabbia: anche questa malattia è considerata una zoonosi (ovvero malattia trasmissibile all’uomo), è trasmessa dal Lyssavirus e la sua manifestazione consiste in un’eccessiva salivazione e squilibri del sistema nervoso che portano all’aggressività.

Dopo aver elencato le principali malattie infettive per cui è necessario il vaccino e aver concordato assieme al vostro veterinario il piano vaccinale per il vostro cucciolo, è fondamentale attenersi ai richiami per raggiungere un’immunità completa da queste principali patologie. 

Da leggere: Quando posso vaccinare il mio gattino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *